Archivio per la categoria 'storia moderna'

La Rivoluzione americana

In America, sulla costa dell’Oceano Atlantico, gli inglesi avevano fondato 13 colonie. Gli abitanti erano molto fedeli all’Inghiletrra e l’avevano aiutata volentieri durante la guerra contro la Francia. La guerra era stata vinta dall’Inghilterra che aveva conquistato gli immensi territori del Canada a nord e la regione della Louisiana a sud.

L’Italia nel ’600

l’Italia nel ’600 è divisa in tanti staterelli dominati per la maggior parte dalla Spagna. Venezia: la Repubblica di Venezia ha un’economia fiorente. Oltre ai commerci sviluppa attività sulla terraferma: migliora l’agricoltura e inizia la coltivazione del gelso, con il quale si allevano i bachi da seta. Ben presto nascono e si diffondono i laboratori […]

La Francia nel ’600

In Francia c’è la monarchia assoluta. il re ha grandi poteri e non è obbligato a seguire le leggi. In caso di emergenza però è costretto a convocare gli “Stati Generali”. Gli Stati Generali sono un’assemblea composta dai rappresentanti di nobiltà, clero e popolo. Il re Luigi XIII non governa personalmente ma si fa aiutare […]

L’Olanda nel ’600

I Paesi Bassi appartenevano alla Spagna. I Paesi Bassi del nord erano calvinisti, i Paesi Bassi del sud erano cattolici. Alla fine del 1500 i Paesi Bassi del nord, anche con l’aiuto dell’Inghilterra, ottengono l’indipendenza e diventano Olanda.

Il ‘600: il secolo di ferro

Nel ‘600 la popolazione dell’Europa aumenta perché l’agricoltura produce di più, migliora il clima e ci sono nuovi prodotti importati dall’America. La società è divisa in tre classi: i grandi proprietari terrieri ( nobiltà e clero) i borghesi ( mercanti, banchieri e artigiani) i contadini e i soldati. Molto spesso, a causa delle numerose guerre, […]

La Rivoluzione francese

La Francia nel 1700 Alla fine del 1700 in Francia regnavano Luigi XVI e Maria Antonietta d’Austria. La popolazione era divisa in tre classi sociali chiamate STATI: il primo stato era il clero, di cui facevano parte tutti gli ecclesiastici e gli uomini della Chiesa. Era composto da poche persone e aveva il privilegio di […]

La rivoluzione scientifica

Il metodo sperimentale Nel ’600 l’uomo cambia il suo atteggiamento nei confronti della natura e della scienza e avvengono nuove scoperte scientifiche. Alcuni studiosi, anziché imparare solo dai libri antichi e sacri, cominciano ad osservare la natura e il mondo che li circonda. Vogliono capire come funziona l’universo attraverso l’esperienza personale. Iniziano anche a fare […]

Galileo Galilei

Galileo Galilei è uno studioso italiano nato a Pisa. Quando scopre che un olandese ha inventato il cannocchiale, uno strumento che permette di vedere molto lontano, egli decide di costruire uno strumento ancora più potente e inventa il telescopio, col quale si possono osservare le stelle e i pianeti.

La monarchia parlamentare in Inghilterra

In Inghilterra il re Carlo I voleva sciogliere il Parlamento e regnare in modo assoluto. I nobili sostenevano il re, ma la borghesia si ribellò. Scoppiò una guerra civile, cioè una guerra interna tra gruppi di uno stesso popolo. Le truppe della borghesia erano guidate da un condottiero valoroso: Oliver Cromwell. Egli portò alla vittoria […]

Illuminismo

Le nuove invenzioni e le scoperte scientifiche aumentano la fiducia dell’uomo nella ragione, cioè nella capacità di progredire usando il pensiero. Nasce nel ‘700 in Inghilterra l’Illuminismo. Gli illuministi pensavano che usando la ragione si sarebbe potuto migliorare le condizioni di vita degli uomini. La ragione avrebbe distrutto pregiudizi, superstizioni e ignoranza.