Uso del territorio italiano: l’industria

L’industria può essere estrattiva (estrazione delle materie prime) o di trasformazione (trasformazione delle materie prime o dei prodotti del settore primario).
Le imprese si localizzano in aree che offrono:

  1. lavoratori specializzati
  2. terreni a basso costo
  3. buone vie di comunicazione
  4. servizi utili al funzionamento delle aziende

Un terzo dell’economia italiana si basa sull’industria, ma non tutte le regioni hanno lo stesso livello di industrializzazione:

  • Italia nord-occidentale: sono presenti fitte imprese e un’estesa rete di vie di comunicazione, anche con l’estero. Importante è il triangolo industriale TORINO-MILANO-GENOVA.
  • Italia nord-orientale e centrale:le imprese di grandi dimensioni sono meno numerose, prevalgono le piccole e medie imprese.
  • Italia meridionale: l’industria è meno diffusa, le vie di comunicazione sono scarse. Negli ultimi anni sono sorti grandi stabilimenti, ma non riescono a risollevare l’economia locale.

Lascia un commento


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.