Le potenze europee tra i due secoli: Turchia

In Turchia il governo, in linea con le idee nazionaliste, era ostile alle minoranze etniche di origine armena che vivevano nella parte nord-orientale del Paese. Ben presto iniziò un vero genocidio che portò all’uccisione di 2 milioni di armeni. vedi anche: Le potenze europee tra i due secoli: Italia

Europa orientale tra ’800 e ’900

Russia In Russia lo zar manteneva un potere assoluto. Nonostante l’enorme ricchezza di materie prime, la popolazione viveva in condizioni arretrate. Nacque perciò il Partito socialdemocratico, vicino ai problemi dei lavoratori. Esso era diviso in due gruppi: i menscevichi, che volevano riforme graduali, e i bolscevichi, che volevano la rivoluzione del proletariato.