nascita e diffusione dell’islam

Nel VII secolo in Arabia nacque una nuova religione monoteista predicata dal profeta Maometto: l’ISLAM.Maometto iniziò a predicare nella città di La Mecca, ma fu contrastato dai mercanti e dovette rifugiarsi aMedina nel 622 d.C. Questa fuga si chiama EGIRA e segna per gli arabi l’inizio del conteggio degli anni.

Dopo la morte di Maometto, i suoi successori, i califfi, sottomisero le popolazioni del Mediterraneo per diffondere la loro fede (jiad). Verso i popoli assoggettati essi furono tolleranti permettendo loro di mantenere le proprie leggi e la religione.

Ben presto gli arabi riuscirono ad avere il predominio nei traffici marittimi e tra essi e i cristiani avvenne un forte scambio culturale.
Ancor oggi le influenze arabe le troviamo nei numeri, nell’architettura, nell’agricoltura( asparagi, arance, carciofi).

Lascia un commento


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.