L’eredità che ci hanno lasciato i romani (parte2)

i nomi di cariche e istituzioni pubbliche: senato, console, questore, repubblica, provincia…)

il calendario: Cesare fece modificare il calendario che, con poche altre variazioni è giunto fino a noi. La parola stessa calendario deriva da Kalendae, nome che i romani davano al primo giorno del mese. L’anno era diviso in 12 mesi e durava 365 gg. Ogni 4 anni si aggiungeva un giorno: era l’anno bisestile, perché si ripeteva il sesto giorno..

nomi di mesi e giorni, ma anche Ferragosto (feriae Augusti); solo sabato e domenica non sono nomi romani.

lo stadio e il tifo: nei circhi ed anfiteatri, si svolgevano giochi a cui il popolo assisteva facendo il tifo per i campioni preferiti

la cascata delle Marmore (Terni): fu creata da loro nel III sec. per bonificare la palude del fiume Velino

il quotidiano: Cesare creò gli Acta diurna, che erano affissi ai muri e raccontavano i fatti del giorno

Lascia un commento


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.