Le conseguenze della Riforma Protestante

In Germania nacquero lotte tra i principi protestanti e i principi che erano rimasti fedeli al papa e all’imperatore.

Nel 1524 alcuni contadini, guidati da Tommaso Munzer, si ribellarono ai nobili e alla Chiesa chiedendo la distribuzione della terra, ma vennero uccisi dai principi protestanti.

L’imperatore Carlo V cercò di trovare un accordo con i protestanti convocando un’assemblea, la Dieta di Augusta (1530), ma non riuscì. Scoppiò quindi una lunga guerra di religione tra l’impero cattolico e i protestanti che durò fino al 1555. Nel 1555 la guerra finì e si firmò la Pace di Augusta. La Pace di Augusta diceva che i principi erano liberi di professare la fede che preferivano, ma i sudditi avrebbero dovuto seguire la religione scelta dal principe.

Lascia un commento


Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.