La società nell’alto Medioevo

Nei primi secoli del Medioevo si assiste in Europa a un forte calo demografico, cioè a un calo della popolazione. Questo calo era dovuto alle invasioni barbariche, alle epidemie, alle carestie.

In campagna nacquero le curtis, grandi aziende agricole divise in due parti: una parte era gestita dal padrone e coltivata dai servi della gleba, un’altra era coltivata dai coloni ed era formata da appezzamenti detti mansi. Oltre ai campi del padrone e ai mansi nella curtis c’era un villaggio, dei pascoli comuni, un bosco.

I servi della gleba erano legati alla terra che dovevano coltivare e non potevano mai abbandonarla. Se la terra veniva venduta, anche i servi cambiavano padrone.
I coloni lavoravano i campi e dovevano effettuare delle corvées, cioè dei lavori gratuiti per il padrone.

In città vivevano il re con i suoi ufficiali e i militari, il vescovo e gli ecclesiastici, mercanti e artigiani, servi e mendicanti.

One Response to “La società nell’alto Medioevo”

  1. Bellissimo sito, davvero ricco e semplice!

Lascia un commento


Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.