La seconda rivoluzione industriale

Nel 1800 in Europa si diffondono le industrie e inizia l’inquinamento delle grandi città.
L’agricoltura diventa sempre più moderna.
Viene inventata la locomotiva a vapore e si diffondono le ferrovie. Nascono anche le navi a vapore.
Si inizia ad usare due nuovi materiali: acciaio e alluminio, vengono inventate la plastica e l’aspirina.

L’invenzione più importante però è la lampadina, che utilizzava l’energia elettrica. Da allora l’energia elettrica cominciò ad essere utilizzata sempre più.In questo periodo le industrie si diffondono anche negli Stati Uniti e viene scoperto un nuovo continente: l’Australia.

In Europa ci sono tantissimi disoccupati. Essi per cercare lavoro decidono di abbandonare il loro paese e andare in America o Australia. Gli emigranti devono superare molte difficoltà perchè il viaggio è lungo, nei nuovi paesi non conoscono nessuno e non possono comunicare perchè spesso non conoscono la lingua.

In America del sud dopo molte difficoltà gli immigrati riescono ad integrarsi e a trovare un lavoro. Negli Stati Uniti invece è più difficile. Essi vengono trattati male dagli americani, vivono nelle periferie delle grandi città e cercano di stare uniti per aiutarsi.
I risparmi del lavoro vengono mandati alle famiglie rimaste in Europa.

Lascia un commento


Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.