I sovrani illuminati

Nel ‘700 i re fanno delle riforme per migliorare gli Stati e cercano anche di limitare il potere della Chiesa :

  1. tolgono alcune feste religiose, perché il popolo in quei giorni non lavorava e quindi non produceva
  2. diminuiscono il diritto d’asilo, perché chi era condannato e si rifugiava nei territori della Chiesa non poteva essere preso
  3. riducono i beni terrieri: alcuni edifici sono trasformati in ospedali, orfanotrofi, ricoveri; altri sono venduti e con il ricavato si aprono scuole per combattere ignoranza e superstizione.

In Austria ( e Lombardia):

  1. La regina Maria Teresa:
    • migliora la riscossione delle tasse e la giustizia affidandole a funzionari preparati che lavorano per lei.
    • migliora la condizione dei contadini
    • rende obbligatoria l’istruzione elementare per tutti
  2. Giuseppe II, figlio di Maria Teresa,:
    • crea i catasti, cioè inventari precisi di tutte le terre possedute dalle persone
    • abolisce la servitù della gleba
    • aiuta artigianato e commercio
    • costruisce nuove strade
    • concede la libertà di religione
    • proibisce la tortura e impone leggi uguali per tutti
    • crea una scuola in ogni parrocchia
  3. Leopoldo II deve annullare alcune riforme di Giuseppe perché i ceti privilegiati si ribellano

In Prussia:

Federico II:

  • potenzia esercito ed economia
  • rende obbligatoria l’istruzione elementare per tutti
  • proibisce la tortura e limita la pena di morte
  • concede la libertà di religione
  • bonifica vasti territori per avere più campi da coltivare

In Russia:

Caterina II:

  • colpisce la Chiesa ortodossa
  • rende obbligatoria l’istruzione elementare per due anni nelle grandi città
  • combatte contro la Polonia.

La Polonia, sconfitta dalla Russia viene divisa tra Russia, Prussia e Austria.

Consulta anche l’Illuminismo

One Response to “I sovrani illuminati”

  1. un sito che ti da un casino di informazioni é fighissimo chi é con me dica si

Lascia un commento


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.