i popoli antichi dell’Asia Minore

SUMERI: arrivarono nel IV sec. dall’Asia centrale. La loro società era basata sulle CITTA’-STATO governate da un re sacerdote. Introdussero l’uso della ruota, conobbero la scrittura, costruirono canali d’irrigazione e commerciarono con popoli anche molto lontani.

BABILONESI: la città-stato più importante del loro Impero fu Babilonia. Famoso è il sovrano Hammurabi (1792-1750 a.C.) al quale dobbiamo la più antica raccolta di leggi scritte: il CODICE DI HAMMURABI.

ITTITI: conquistarono l’impero babilonese e si spinsero fino all’Egitto dove furono fermati a Qadesh. La loro società era aristocratica. Lavoravano il ferro e usavano carri da guerra falcati.

ASSIRI: il loro impero era fondato sulle armi e aveva per capitali Assur e Ninive. Essi si stanziarono in Mesopotamia e si espansero fino in Egitto col re Assurpanibal. L’impero crollò a causa della rivolta dei popoli assoggettati.

PERSIANI: l’impero fu unificato nel 55 da Ciro, in seguito si espanse in India, Turchia, Egitto (525 a.C.) divenendo enorme. Dario lo divise allora in SATRAPIE. Queste erano province governate da un nobile che comandava le truppe e riscuoteva le tasse. Dario fece anche costruire un’ ampia rete stradale, introdusse la MONETA nel commercio e cercò di unificare i popoli sottomessi senza distruggere le loro civiltà.

Lascia un commento


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.