Gli ambienti del freddo e del ghiaccio: Caratteristiche generali

Gli ambienti a clima freddo hanno un’estensione enorme: comprendono entrambi gli entrambi gli emisferi, le zone tra il 55/60° di latitudine e i poli. Oltre i Circoli Polari,nell’Artide e nell’Antartide,vi sono le regioni del gelo perenne, ricoperte da calotte glaciali molto ampie.

Nell’emisfero boreale, le terre emerse a clima freddo sono molto estese e includono quasi per intero il Canada, tutta l’Alaska, la Siberia e la Russia Europea Settentrionale, la Penisola Scandinava, l’Islanda e la Groenlandia.

Clima

Nelle regioni a clima freddo, gli inverni durano quasi 9 mesi, mentre le estati sono brevissime. Le temperature medie invernali si aggirano intorno ai –10 °C; quelle estive non superano i 10 °C.
L’escursione termica annua è molto marcata: in alcuni regioni può raggiungere i 100 °C.
Oltre i Circoli Polari si verificano i fenomeni della notte polare e del sole di mezzanotte: nell’Artide il Sole rimane sotto la linea dell’orizzonte per 6 mesi interi da settembre a marzo, mentre in estate non tramonta. L’Antartide presenta lo stesso fenomeno a stagioni invertite.

Gli ambienti naturali

Nelle regioni polari, nonostante le proibitive condizioni climatiche, la vita animale è intensa, soprattutto tra i ghiacciai dell’estremo nord, dove vive l’orso bianco: predatore velocissimo sul terreno, agilissimo nuotatore delle gelide acque del Mar Glaciale Artico, è un animale dalla pelliccia preziosa.
Le acque marine artiche sono ricche di vita: numerose specie ittiche fanno di queste gelide acque la loro dimora: vi sono attirate dalle abbondanze di cibo che si riscontra.
In Antartide vivono pochissime specie di animali, i pinguini e le foche; le specie vegetali hanno una breve vita nelle zone che d’estate sono libere dai ghiacciai.
Molto più ricche sono la flora e la fauna nelle regioni fredde boreali dove gli ambienti naturali della tundra e della taiga ospitano svariatissime specie animali e vegetali.

La Tundra

La tundra è l’ultimo ambiente con vegetazione prima dei ghiacci eterni polari: in inverno è sempre coperto di neve, mentre in estate è un’immensa distesa di erbe e di fiori, muschi e licheni, tra cui si allunga qualche betulla nana.
I cespugli di mirtilli e funghi.
Tra gli animali troviamo erbivori come la renna e il bue muschiato: altri animali sono la volpe, la lepre, l’ermellino, che assumono in inverno un mantello bianco per mimetizzarsi con la neve.

La Taiga

A sud della tundra si incontra la taiga, una grande foresta di aghifoglie, formata da poche varietà vegetali: soprattutto pini e abeti, che resistono al clima proibitivo.
La taiga è interrotta da vasti laghi e acquitrini che sono spesso di origine glaciale. Nelle foreste di conifere vivono molti animali erbivori, primi fra tutti gli alci e le renne. Numerosi sono i piccoli mammiferi come le lepri. I predatori di questo ambiente sono i lupi, affiancati dagli orsi e, in Siberia, dalle rarissime tigri.

Le risorse ambientali

Gli ambienti del grande freddo possiedono grandi risorse minerarie. Le attività delle popolazioni, però, sono incentrate in gran parte sullo sfruttamento di risorse di tipo tradizionale: il taglio del legname, la caccia e, soprattutto, la pesca.
Terreni e clima sono del tutto inadatti all’agricoltura.
Le aree più ricche di risorse minerarie sono l’Alaska e la Siberia. In Alaska vengono estratti soprattutto petrolio e gas naturale. La Siberia è ricca non solo di petrolio e gas naturale, ma anche di altri minerali: ferro, stagno, rame, nichel, oro e persino diamanti.

La caccia e la pesca

Le popolazioni indigene delle zone polari traggono il proprio sostentamento dalla caccia e dalla pesca che sono le loro tradizionali attività; solo in Groenlandia esistono alcuni pastori dediti all’allevamento ovino. La pesca è molto attiva: salmoni, merluzzi, halibut, gamberetti. Il pesce è l’alimento di base delle popolazioni dell’estremo Nord e in parte viene anche esportato.

I popoli del grande freddo

Malgrado l’inospitalità, il grande Nord è stato abitato fin dall’antichità da popoli diversi. Lungo le coste settentrionali del Canada, in Alaska, in Groenlandia si sono stabiliti gli eschimesi inuit, un popolo di cacciatori e pescatori. Nel nord della Scandinavia vivono invece i Sami. In Asia Settentrionale si trovano i samoiedi e i tungusi. Tutti questi popoli hanno molte caratteristiche in comune: una è il nomadismo. L’Antartide, che è la regione più fredda della Terra, è completamente spopolata se si eccettuano gli abitanti delle installazioni scientifiche e meteorologiche situate sulle coste e all’interno.

I collegamenti

Durante l’estate, grazie ai raggi del sole, i bordi della banchisa artica si sciolgono e diventa possibile navigare senza interruzioni lungo la costa siberiana fino allo Stretto di Bering: è il passaggio a nord- est. È più difficile invece, anche in estate, percorrere in nave le coste del Canada, lungo il cosiddetto passaggio a nord-ovest, a causa dei numerosi iceberg. Negli ultimi anni, l’aumento delle temperature ha accelerato lo scioglimento dei ghiacci artici e questa rotta diventa sempre più praticabile. Le strade e, soprattutto, la ferrovia, compaiono solo dove in terreno è più solido e c’è la foresta, come in Siberia.

Grandi ricchezze contese e ricerca scientifica

Nel dicembre 1959 venne siglato il “Trattato Antartico”, che garantisce la rigorosa protezione dell’ambiente polare e favorisce lo spirito di collaborazione tra i numerosi Paesi che hanno mostrato particolare interesse nell’esplorazione dell’Antartide.
Anche l’Italia ha installato una stazione scientifica in Antartide: si tratta della Base di Baia Terra Nova, sulle coste del Mare di Ross, a 2300 km dalle coste della Nuova Zelanda.

4 Responses to “Gli ambienti del freddo e del ghiaccio: Caratteristiche generali”

  1. nn è nnt male bravo/a nn ho parole.
    graxie mille x averlo skritto ciao ciao

  2. ciao senti nn ho trovato nemmeno un’informazione buona….. scs

  3. Ciao Scs, stavi cercando qualche informazione in particolare? il sito testisemplificati.com è in continuo aggiornamento e non sempre è facile accontentare tutti.
    Torna a trovarci oppure inviaci una email alla casella info.

    Un saluto dallo staff.

  4. ciao scusa ma gli insediamenti, i popoli del grande freddo, le risorse dell’ambiente non ci sono ma quelli sono le cose + essenziali per favore potresti scrivermi a quest’ e-mail? nicky.nicky@live.it grazie mille

Lascia un commento


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.