L’eredità che ci hanno lasciato i romani (parte3)

le candele: erano fatte di grasso animale e in caso di necessità i soldati potevano mangiarle!

le suole di sughero

il mulino ad acqua

la Pianura Padana: sono stati i romani a bonificarla e a renderla coltivabile, dividendola in centurie

limoni amarene daini ed istrici: li importarono da terre lontane ai confini dell’impero

le porte che si aprono verso l’interno: per non occupare il suolo pubblico
cemento armato: rinforzarono il calcestruzzo con pezzi di ferro: era il prototipo del cemento armato odierno

la nostra lingua, in particolare alcune parole e detti come:
album = di colore bianco
talis pater talis filius = tale padre tale figlio
mens sana in corpore sano = mente sana in corpo sano

il 17 portasfortuna

Lascia un commento


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.